ces 2017

CES 2017: il futuro è adesso

Tutto il meglio della tecnologia presentata durante il CES 2017 di Las Vegas.

Share With:

La cinquantesima edizione del Consumer Electronic Show ha celebrato la visione del futuro più classica secondo la fantascienza degli anni ’60: schermi tv giganti e praticamente aderenti alle pareti, automobili che si guidano da sole e robot che si prendono cura della casa. Un po’ Jetsons (i Pronipoti, l’equivalente sci-fi degli Antenati, ve li ricordate?), un po’ Io, Robot, i quasi 180 mila visitatori che hanno vagato per i circa 200 mila metri quadrati di spazio espositivo sono tornati a casa con la consapevolezza di vivere già nel futuro. Ecco, dunque, come cambierà la nostra vita quotidiana, ambito per ambito, grazie ai nuovi prodotti visti durante la fiera di Las Vegas.

SMART HOME

smart_home

Le smart home sono state una chimera per molti anni e per altrettanti si ha sempre avuto la sensazione che la next big thing fosse in qualche modo legata alla domotica. Il futuro, in questo caso, si è fatto attendere, ma nel 2017 sarà effettivamente avere una casa piena di dispositivi interconnessi e controllabili attraverso la voce. Il merito principale è di Amazon Alexa, l’assistente progettato dall’azienda di Seattle non è, infatti, solo l’anima di Echo, ma il centro nevralgico della maggior parte dei nuovi dispositivi intelligenti. Al CES 2017 Alexa era praticamente ovunque: LG l’ha messa in frigo, e invece di soffrire il freddo, Alexa ci aiuta a razionalizzare l’uso del cibo, Lenovo ha proposto una visione alternativa di smart assist casalingo, sempre basato sull’AI di Amazon, e Ford le ha addirittura affidato le chiavi della macchina. In termini di compatibilità, invece, Samsung e Whirpool hanno annunciato che i propri elettrodomestici saranno controllabili tramite Alexa.

TV

lg-nuova-gamma-tv-oled-2017-l-incredibile-w7-spesso-solo-2-57mm-speciale-v6-32049-1280x16

Il CES è da sempre il più grande evento tecnologico per ciò che concerne la presentazione di nuovi televisori e la corsa verso le risoluzioni folli e i form factor più eleganti prosegue senza sosta. Samsung ha provato a sparigliare la concorrenza proponendo un nuovo standard, il QLED, per contrastare l’avanzata dell’OLED, ma è evidente che i pannelli LG dotati di questa tecnologia siano un passo avanti, tanto da costringere Sony a mettersi in scia dell’azienda coreana iniziando a produrre pannelli OLED su licenza. Dunque, LG si conferma regina del settore con il W7, il televisore curvo più bello che sia mai stato pensato: 65 pollici (o anche 77″, perché magari quello standard è troppo piccolo), 3,8 mm di spessore massimo (sì, avete letto bene!), risoluzione 4K, supporto HDR e con sound bar Dolby Atmos inclusa, per un prezzo in pre-order che si aggira sugli 8.000 dollari. Se vi manca la parete adatta in salotto, poco male, perché la serie A1E OLED di Sony avrà un modello da 55 pollici per spazi più piccoli e un prezzo decisamente più contenuto (intorno ai 2.000 dollari).

AUTOMOBILI

toyota-concept-i-ces-2017

Come avevamo previsto, la fiera di Las Vegas quest’anno è stata anche lo show delle automobili di nuova generazione, con particolare interesse nei confronti delle intelligenze artificiali come assistenti alla guida: di Faraday Future abbiamo ampiamente parlato, così come di Nvidia DrivePX, ma probabilmente per la migliore visione automobilistica l’ha vinta Toyota con Concept-i, un prototipo che vuole rivoluzionare l’idea del trasporto urbano, con linee estremamente futuristiche, possibilità di essere utilizzata in modalità manuale o totalmente automatizzata, è dotata di un’IA, Yui, in grado di leggere lo stato d’animo del pilota, la sua prontezza di riflessi e intervenire laddove fosse necessario. Interessante la scelta di eliminare qualsiasi tipo di display dall’abitacolo e di puntare tutto sull’uso di led colorati e l’immancabile controllo vocale. Di diversa natura, invece, è la Chrysler Portal, un minivan pensato esclusivamente per i millennials: elettrica, sei posti, sempre connessa ad internet, può trasformarsi in un ufficio su ruote mentre l’intelligenza artificiale pensa a guidare.

LAPTOP

razer-project-valerie

Al CES 2017 è stato anche l’anno dei portatili, che hanno raggiunto vette di follia con Acer e il suo Predator 21 X con schermo curvo e Razer che ha pensato di presentare un laptop da gaming con ben tre schermi. Passando a soluzioni più normali, Dell ha aggiornato il suo celebre XPS 13 presentandone una versione 2-in-1 con schermo che diventa un vero e proprio tablet. Produttività e mobilità sono i concetti chiave dei nuovi Chromebook prodotti da Samsung: 12.7 pollici di leggerezza, con tanto di touch screen, risoluzione superiore al Full HD e pensati principalmente per navigare, lavorare nella nuvola di Google e vedere contenuti in streaming, che è poi quello che si fa sul web. Sempre da Dell, invece, arrivano interessanti notizie sia sotto il profilo business con la linea Latitude, che gaming, con il nuovo Inspiron 15 7000.

ROBOT

lg-hub-robot-3-1200x630-c

I robot ci sono in ogni fiera di tecnologia che si rispetti, ma quelli presentati al CES 2017 funzionano davvero: Pepper, KuriKuri e Hub Robot di LG sono realtà e no, non aspettatevi gli androidi senzienti di Star Wars, quanto più versioni estremamente evolute di Amazon Echo (come vi dicevamo, Alexa è OVUNQUE) e Google Home che vi seguono per casa e sono in grado di assolvere specifiche funzioni, come monitorare neonati o interagire in maniera più elaborata con gli esseri umani. Insomma, meglio di Emiglio.

TUTTO IL RESTO

lego-boost-design-products-technology-robots_dezeen_hero

Ma come i cellulari? E la realtà virtuale? Sì, ci sono anche loro, ma oramai il mondo degli smartphone va avanti di suo e non ha bisogno di una fiera così grande e dispersiva per manifestarsi al mondo, per quanto Honor e Asus abbiano puntualmente presentato nuove linee dei loro prodotti ammiragli. Lenovo, invece, si è lanciata nel mondo della realtà virtuale con un suo visore, ma è chiaro che dopo il (finto) boom dell’anno scorso le aziende stanno aspettando di capire come si evolve il mercato e decidere se continuare una corsa per cui forse non vale la pena stancarsi. Un po’ deludenti, in realtà, sono stati i droni: per quanto ce ne fossero tanti in giro per Las Vegas, di novità vere e proprie ce ne sono state poche, se non forse quella che GoPro, dopo essere stata costretta a richiamare i propri Karma alla base, sostiene di aver risolto i problemi e che a febbraio annuncerà importanti novità riguardo i suoi droni. Chiudiamo, però, con un prodotto che, invece, farà la gioia di grandi e piccini: Lego Boost, una nuova linea di mattoncini smart dotati di sensori e motori in grado di interfacciarsi con App mobile e che promette di insegnare le basi della programmazione per poi costruire dei piccoli robot intelligenti!

Non è stato inserito nessun commento.

Accedi


Nome utente
Crea un nuovo account!
Password
Hai dimenticato la password?

Registrati


Nome utente
Email
Password
Conferma la Password
Sesso
Indirizzo
Citta
Provincia
Professione
Telefono
Desidero ricevere la newsletter
Accetto le condizioni di utilizzo del servizio
Ai sensi degli articoli 1341 e 1342 del codice civile italiano si accettano espressamente i seguenti articoli del Contratto: 1. (automatica accettazione della più recente versione del Contratto); 7. (diritti di privativa); 8. (manleva); 9. (modifiche e cancellazioni); 10 (limitazione di responsabilità); 12. (legge applicabile e foro competente)
Autorizzo al trattamento dei miei dati personali come descritto nell'articolo 8
Autorizzo la cessione dei miei dati personali a terzi/partner
Hai già un account? Esegui la login

password dimenticata?


Nome utente o Email
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com