youtube daddyofive

Anche gli youtuber finiscono nei guai quando fanno scherzi stupidi

In molti sono convinti che il web sia un porto franco in cui la stupidità è il mezzo migliore per raggiungere il successo. I canali youtube che hanno adottato questa filosofia dovrebbero però sapere che quello che viene mostrato online ha delle conseguenze anche nella vita reale

Share With:

Lo scherzo è bello quando dura poco e soprattutto quando non mette in pericolo gli altri. Recentemente su YouTube diversi canali diffondono video dai contenuti violenti o semplicemente idioti pensando di divertire i loro iscritti e diventare finalmente famosi ma bisogna fare attenzione perché ci vuole davvero poco per finire nei guai. Senza falsi moralismi a tutti sarà capitato di sorridere guardando un filmato di qualcuno che si fa male. Basta pensare ad esempio a programmi come “Jackass” o “Ridiculousness – Veri American Idiots”. In questi casi (che possono ovviamente risultare comunque poco piacevoli) i soggetti dello scherzo sono però perfettamente consapevoli delle conseguenze e soprattutto non mettono in pericolo la salute di altre persone. La stessa cosa non vale invece per i canali RossCreations e DaddyOFive. Il proprietario del primo rischia diversi anni di carcere mentre la coppia che gestisce il secondo ha perso la custodia dei figli.

Ross è stato arrestato per aver condiviso su YouTube un video in cui vestito da operaio rimuoveva da un incrocio alcuni segnali stradali di stop e da lui ritenuti “non necessari”. Fortunatamente nessuno si è fatto male ma l’uomo è stato accusato comunque di 3 diverse imputazioni e se dichiarato colpevole potrebbe passare in galera i prossimi 5 anni. Non solo, il filmato è anche un’aperta violazione delle linee guida per la community della piattaforma di Google sui “contenuti dannosi e pericolosi” e potrebbe portare alla chiusura del suo canale. Le stesse regole hanno messo nei guai il famosissimo PewDiePie qualche mese fa. Ieri Ross ha condiviso un altro video in cui chiedeva ai suoi oltre 560mila iscritti di aiutarlo a pagare le spese legali con delle donazioni.

Ad Heather e Mike Martin di DaddyOFive le cose sono andate paradossalmente anche peggio. Sul loro canale con oltre 760mila iscritti i due pubblicano video in cui fanno scherzi di pessimo gusto ai propri figli. I bambini spesso umiliati e presi in giro vengono anche ripresi mentre piangono e le registrazioni non si fermano nonostante i piccoli lo chiedano esplicitamente. Fortunatamente non si tratta di violenza fisica ma di tipo psicologico certamente sì. Filmati di questo tipo non potevano che attirare l’attenzione non solo degli idioti ma anche di persone responsabili che si sono subito date da fare per fermare questo scempio. Un altro celebre youtuber, Philip DeFranco, ha denunciato le nefandezze dei Martin mentre Rose Hall, madre naturale di 2 dei 5 bambini (Cody e Emma), ha iniziato sistematicamente a commentare le violenze viste sul canale. Grazie ai soldi raccolti da una campagna di crowdfunding lanciata su GoFundMe, la donna è riuscita a pagare le spese legali necessarie ad ottenere poi lo scorso venerdì la custodia temporanea d’emergenza dei due bambini. Anche il suo avvocato è stato trovato grazie ai suggerimenti di un altro youtuber.

In seguito YouYube ha eliminato la pubblicità da DaddyOFive e i Martin sono stati costretti ad affidarsi ad un team di pubbliche relazioni per eliminare i video incriminati e chiedere scusa. “Questa è stata la peggiore settimana della nostra vita e abbiamo realizzato di aver fatto delle pessime decisioni come genitori. Vogliamo solo fare la cosa giusta“, afferma Heather in un video. La coppia ha anche ammesso di essere entrata in terapia familiare perché “ne avevamo bisogno“. In un video precedente i Martin affermavano che gli scherzi erano finti e che i bambini erano contenti di parteciparvi. Il filmato è stato anch’esso cancellato ma nelle loro ultime scuse si lascia ancora in qualche modo intendere che i piccoli fossero felici di apparire sul web e delle numerose visualizzazioni.

Non è stato inserito nessun commento.

Accedi


Nome utente
Crea un nuovo account!
Password
Hai dimenticato la password?

Registrati


Nome utente
Email
Password
Conferma la Password
Sesso
Indirizzo
Citta
Provincia
Professione
Telefono
Desidero ricevere la newsletter
Accetto le condizioni di utilizzo del servizio
Ai sensi degli articoli 1341 e 1342 del codice civile italiano si accettano espressamente i seguenti articoli del Contratto: 1. (automatica accettazione della più recente versione del Contratto); 7. (diritti di privativa); 8. (manleva); 9. (modifiche e cancellazioni); 10 (limitazione di responsabilità); 12. (legge applicabile e foro competente)
Autorizzo al trattamento dei miei dati personali come descritto nell'articolo 8
Autorizzo la cessione dei miei dati personali a terzi/partner
Hai già un account? Esegui la login

password dimenticata?


Nome utente o Email
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com