uber

Il CEO di Uber abbandona Trump mentre Musk rimane al suo posto

Travis Kalanick, fondatore di Uber, si è dimesso dal ruolo di consigliere per l’hi-tech di Donald Trump mentre Elon Musk non intende fare lo stesso

Share With:

Durante la campagna elettorale i rapporti tra il futuro presidente Donald Trump e la Silicon Valley sono stati molto più che conflittuali. La distensione è arrivata solamente a seguito di un incontro che ha portato alla nomina del CEO di Tesla Elon Musk e del fondatore di Uber John Kalanick a consiglieri del Governo in campo industriale e tecnologico. A seguito della nuova politica sull’immigrazione imposta da Trump (#Muslimban) le maggiori aziende dell’hi-tech sono tornate sulle loro posizioni iniziali criticando aspramente la scelta dell’attuale inquilino della Casa Bianca. L’ondata di proteste è stata tale che Kalanick non ha potuto fare a meno che dimettersi da consigliere per gli affari economici.

La decisione del CEO di Uber in realtà è stata piuttosto semplice. Gli oppositori di Trump hanno accusato il servizio NCC di aver lucrato durante le manifestazioni contro il blocco all’immigrazione avvenute all’aeroporto JFK di New York. Da qui è nata la campagna #DeleteUber che ha portato alla cancellazione di oltre 200mila account legati all’app. ”Entrare a far parte del consiglio non voleva dire appoggiare il presidente o la sua agenda ma sfortunatamente è stato mal interpretato. – ha dichiarato Kalanick – L’immigrazione e l’apertura ai rifugiati sono una parte importante del successo del Paese e di Uber”.

Il CEO dell’app di NCC ha quindi scelto di assecondare l’umore della piazza mentre Elon Musk è invece di tutt’altro avviso. Il fondatore di SpaceX, che nel weekend ha effettuato i primi test di velocità per il treno supersonico Hyperloop, ha spiegato su Twitter i motivi per cui non intende lasciare il suo ruolo di consigliere. Proprio questa posizione consentirebbe a Musk di esprimere “obiezioni al recente ordine esecutivo sull’immigrazione” e offrire “suggerimenti per cambiare questa politica”. “I miei obiettivi – prosegue il numero uno di Tesla – sono accelerare la transizione del mondo a un’energia sostenibile e aiutare a rendere l’umanità una civiltà ‘multi-planetaria’“.

Non è stato inserito nessun commento.

Accedi


Nome utente
Crea un nuovo account!
Password
Hai dimenticato la password?

Registrati


Nome utente
Email
Password
Conferma la Password
Sesso
Indirizzo
Citta
Provincia
Professione
Telefono
Desidero ricevere la newsletter
Accetto le condizioni di utilizzo del servizio
Ai sensi degli articoli 1341 e 1342 del codice civile italiano si accettano espressamente i seguenti articoli del Contratto: 1. (automatica accettazione della più recente versione del Contratto); 7. (diritti di privativa); 8. (manleva); 9. (modifiche e cancellazioni); 10 (limitazione di responsabilità); 12. (legge applicabile e foro competente)
Autorizzo al trattamento dei miei dati personali come descritto nell'articolo 8
Autorizzo la cessione dei miei dati personali a terzi/partner
Hai già un account? Esegui la login

password dimenticata?


Nome utente o Email
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com