uber travis kalanick

Il CEO di Uber, Travis Kalanick, cerca un secondo in comando

Il 2017 è iniziato malissimo per Uber fra scandali sessuali, accuse di plagio e problemi con i driver. Travis Kalanick ha quindi annunciato di voler trovare un Chief Operating Officer che lo aiuti nella gestione del suo impero

Share With:

Questo è un momento difficile per Uber e il suo CEO e fondatore, Travis Kalanick, è deciso a porre rimedio a tutti gli scandali e le polemiche che incombono sull’app di ride sharing più utilizzata al mondo. Per raggiungere il suo obiettivo Kalanick si è reso conto di avere bisogno di aiuto e quindi si avvalerà del supporto di un Chief Operation Officer (COO).

Questo inizio del 2017 è stato particolarmente difficile per Uber. Migliaia di tassisti in tutto il mondo (Italia compresa) hanno bloccato le città per scioperare contro l’app e alle proteste si aggiungono vari scandali interni. L’azienda è stata accusata di sessismo, molestie sessuali e mobbing in seguito alle denunce dell’ex dipendente Susan J. Fowler che le ha descritte approfonditamente sul proprio blog personale. Anche il ruolo di Kalanick come consigliere di Donald Trump è costato caro all’app di San Francisco. La campagna #DeleteUber nata proprio per contestare questo sodalizio ha portato alla perdita di decina di migliaia di utenti e ha costretto il CEO a rassegnare le dimissioni. Come se non bastasse Google ha presentato una querela nei confronti di Uber in cui l’accusa di aver rubato informazioni riservate per realizzare la sua tecnologia per la guida autonoma mentre il New York Times ha rivelato di un programma segreto chiamato Greyball che permette all’app di evitare i controlli delle forze dell’ordine, continuando così a lavorare illegalmente in molti Paesi. Infine, due manager di alto livello hanno lasciato l’azienda negli ultimi giorni e lo stesso Kalanick si è reso protagonista di un video in cui insulta pesantemente uno dei suoi driver.

E’ evidente che la situazione di Uber è particolarmente intricata e Kalanick fatica a gestirla da solo. “Questa mattina ho annunciato al team di Uber che siamo attivamente alla ricerca di un Chief Operation Officer: un pari grado che possa collaborare con me per scrivere il prossimo capitolo del nostro viaggio“, ha scritto ieri il CEO sul blog dell’azienda.

Non è stato inserito nessun commento.

Accedi


Nome utente
Crea un nuovo account!
Password
Hai dimenticato la password?

Registrati


Nome utente
Email
Password
Conferma la Password
Sesso
Indirizzo
Citta
Provincia
Professione
Telefono
Desidero ricevere la newsletter
Accetto le condizioni di utilizzo del servizio
Ai sensi degli articoli 1341 e 1342 del codice civile italiano si accettano espressamente i seguenti articoli del Contratto: 1. (automatica accettazione della più recente versione del Contratto); 7. (diritti di privativa); 8. (manleva); 9. (modifiche e cancellazioni); 10 (limitazione di responsabilità); 12. (legge applicabile e foro competente)
Autorizzo al trattamento dei miei dati personali come descritto nell'articolo 8
Autorizzo la cessione dei miei dati personali a terzi/partner
Hai già un account? Esegui la login

password dimenticata?


Nome utente o Email
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com