Facebook e la comunicazione senza limiti: digitare col pensiero, ascoltare con la pelle, vedere a 360 gradi

Facebook prosegue il suo viaggio nel futuro durante F8, la convention annuale di San Jose: dopo la realtà aumentata è la volta di tre progetti in grado di ridefinire il modo in cui comunichiamo.

Share With:

Il viaggio nel futuro di Facebook sta proseguendo sul palco del McEnery Convention Center di San Jose, dove, dopo l’apertura di Zuckerberg si stanno susseguendo i diversi reparti del colosso di Palo Alto per descrivere la loro versione di futuro. Il secondo giorno è stato dedicato alle abitudini di navigazione e, soprattutto al miglioramento delle interfacce. Le prima novità che saltano all’occhio sono quelle presentata da Building 8, una delle divisioni più innovative dell’azienda, che è al lavoro su un’interfaccia in grado di permettere di comporre testi con il pensiero, abbattendo dunque il problema della digitazione soprattutto per chi ha problemi di natura motoria. La “tastiera” mentale attraverso elettrodi è già stata testata, e funziona alla (lenta) velocità di 8 parole al minuto, ma secondo Building 8, grazie alla tecnologia di optical image, ovvero la scansione continua delle aree del cervello, è possibile arrivare a creare dispositivi non invasivi (per esempio, cappelli) in grado di portare la velocità di riconoscimento fino a 100 parole al minuto. Ad annunciarlo è stato Regina Dugan, ex direttore di DARPA ed ex Google, che ha garantito anche la discrezione di tale tecnologia. L’idea è che l’uomo sia dotato di una sorta di macchina fotografica mentale, in grado di condividere parte del suo contenuto, per cui, indossando uno scanner ottico, ognuno di noi sarebbe totalmente in grado di direzionare solo il flusso di pensieri che vogliamo portare fuori, senza il rischio che la tecnologia si trasformi in una sorta di lettura indiscriminata del pensiero. Al momento l’ipotesi del “cappello magico” è soltanto fantascienza, ma la tecnologia esiste, e Facebook continuerà a fare ricerca in tal senso, per trasformare il cervello in un mouse per la realtà aumentata.

L’altro progetto di Building 8 sembra altrettanto folle, per quanto sia stato anche dimostrato sul palco: trasformare la pelle in un organo per ascoltare i suoni, attraverso attuatori in grado di tradurre parole e concetti attraverso stimoli cutanei. Anche in questo caso la ricerca è volta soprattutto a rendere accessibile la tecnologia a chi ha deficit percettivi, e anche in questo caso c’è molto lavoro da fare, ma il video del test è davvero impressionante.

Nel futuro della comunicazione secondo Facebook non c’è ovviamente solo l’avveniristica (ma coraggiosa e nobile) idea di vincere la disabilità, ma anche quella di potenziare i sensi in maniera più tradizionale, come attraverso la vista a 360° offerta dalle telecamere di nuova generazione. Proprio l’anno scorso durante la convention presentò Surround 360, la sua videocamera 3D-360 8K con 17 lenti, ma evidentemente la ricerca ha portato fruttuose novità, visto e considerato che ieri sono arrivate X24 e X6, due nuove telecamere più piccole ancora più performanti, da 24 e 6 lenti, capaci di generare contenuti 3D di nuova generazione, ma soprattutto dotate di “6 gradi di libertà”. Cosa vuol dire? Vuol dire che sono telecamere in grado di muoversi secondo tre assi spaziali in piena libertà. Il target è chiaramente quello di grandi produttori di contenuti, che con l’arrivo della realtà aumentata e di Spaces, dovranno necessariamente trovare il modo di creare spazi 3D efficaci, in grado di attrarre pubblico e, soprattutto investitori. X24 e X6, dalla forma sferica dai tanti occhi, sono dotate di riconoscimento facciale, tracking dei soggetti e sono in grado di generare un modello 3D per ogni pixel inquadrato, in maniera tale da offrire completo controllo dell’immagine in post-produzione. Insomma, 24 occhi per creare mondi virtuali totalmente credibili, modificabili ed esplorabili, per un futuro che, secondo Facebook, non ha praticamente nessun limite.

Tags
Non è stato inserito nessun commento.

Accedi


Nome utente
Crea un nuovo account!
Password
Hai dimenticato la password?

Registrati


Nome utente
Email
Password
Conferma la Password
Sesso
Indirizzo
Citta
Provincia
Professione
Telefono
Desidero ricevere la newsletter
Accetto le condizioni di utilizzo del servizio
Ai sensi degli articoli 1341 e 1342 del codice civile italiano si accettano espressamente i seguenti articoli del Contratto: 1. (automatica accettazione della più recente versione del Contratto); 7. (diritti di privativa); 8. (manleva); 9. (modifiche e cancellazioni); 10 (limitazione di responsabilità); 12. (legge applicabile e foro competente)
Autorizzo al trattamento dei miei dati personali come descritto nell'articolo 8
Autorizzo la cessione dei miei dati personali a terzi/partner
Hai già un account? Esegui la login

password dimenticata?


Nome utente o Email
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com