spif

«Il fascino della tecnologia? Sto cercando di non diventarne schiavo»: parola di Pif!

Un estratto della nostra intervista al “Testimone” Pif, in copertina sul numero di marzo di YouTech

Share With:

Pierfrancesco Diliberto, per tutti Pif, è un conduttore televisivo, attore e regista. Figlio d’arte (anche il padre Maurizio è un regista) esordisce su Italia 1 con Candid & Video Show, nel 2001 e Le Iene, con le quali collabora sino al 2007 e dove tornerà nel 2016 come conduttore. Sempre nel 2007 lancia il suo programma Il Testimone sulle frequenze di MTV. Il suo primo film, La mafia uccide solo d’estate gli frutta, tra gli altri premi, un David di Donatello come miglior regista esordiente e nel 2016 è uscito il suo secondo film, In guerra per amore.

Luca Fassina: Cosa ricordi degli inizi di questa bella avventura?
PIF:
«Ho incominciato nella mia stanzetta, con una telecamera e la lampada a braccio della scrivania. Per scelta ho fatto lo youtuber ante litteram: è la dimostrazione di come la povertà di mezzi sia uno stimolo per la creatività; se hai un’idea, sei bravo e trovi un modo per raccontarla, basta una telecamerina».

LF: Da dove nasce l’idea di riportare Il Testimone al “tasto 8 del telecomando”?
PIF: «Il Testimone era entrato in simbiosi con MTV, rete che mi ha fatto crescere professionalmente e umanamente. TV 8 mi sta dando una vetrina importante: questo è un programma che più di altri vive in stretta correlazione con la rete che lo ospita e qui mi hanno dato carta bianca».

LF: Inevitabile la domanda di rito: qual è il tuo rapporto con la tecnologia?
PIF:
«Per farvi capire quale sia questo mio complicato rapporto, basti sapere che non concepisco un regalo se il regalo in questione non ha una spina. Mi piace molto ma sto cercando di non esserne schiavo, un esercizio quotidiano non facile. Se ho un nuovo cellulare, ad esempio, lo tengo impacchettato per due o tre giorni, perché la goduria di sapere di avere un cellulare nuovo è forse superiore al piacere di usarlo che verrà dopo. Sono di quelli che ama levare la plastichina… Poi col tempo passa la fascinazione. La tecnologia ci dovrebbe facilitare la vita, ma invece certe volte ci rende schiavi, deve essere un mezzo per migliorare, non il fine ultimo di tutte le cose».

03-marzo

Trovate l’intervista completa sul numero di marzo di YouTech, che trovate, gratuito come sempre, in tutte le edicole digitali. Ecco i link:

iPad e iPhone

Device Android

E non dimenticatevi che da questo mese siamo anche su Instagram

Non è stato inserito nessun commento.

Accedi


Nome utente
Crea un nuovo account!
Password
Hai dimenticato la password?

Registrati


Nome utente
Email
Password
Conferma la Password
Sesso
Indirizzo
Citta
Provincia
Professione
Telefono
Desidero ricevere la newsletter
Accetto le condizioni di utilizzo del servizio
Ai sensi degli articoli 1341 e 1342 del codice civile italiano si accettano espressamente i seguenti articoli del Contratto: 1. (automatica accettazione della più recente versione del Contratto); 7. (diritti di privativa); 8. (manleva); 9. (modifiche e cancellazioni); 10 (limitazione di responsabilità); 12. (legge applicabile e foro competente)
Autorizzo al trattamento dei miei dati personali come descritto nell'articolo 8
Autorizzo la cessione dei miei dati personali a terzi/partner
Hai già un account? Esegui la login

password dimenticata?


Nome utente o Email
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com