boston dynamics

Google vende i robot di Boston Dynamics a Softbank

Perché Google ha ceduto Boston Dynamics, azienda leader nel settore della robotica avanzata, ad un operatore telefonico giapponese?

Share With:

Nel 2013 Google ha acquisito Boston Dynamics per implementare i suoi progetti nel campo della robotica. Negli anni la società affiliata alla DARPA, l’agenzia dell’esercito statunitense per lo sviluppo di nuove tecnologie, ha lasciato molti a bocca aperta grazie ai suoi robot in grado di muoversi negli ambienti più estremi e dalle incredibili capacità. Tra questi si ricordano BigDog, la macchina quadrupede che non teme nemmeno i terreni più accidentati, ma anche Spot e Atlas, l’androide che nonostante sappia perfettamente come difendersi è diventata vittima di bullismo da parte dei suoi creatori. L’ultima sua creazione è chiamata Handle ed è caratterizzato da un sistema di propulsione molto simile a quello dei segway che gli consente di spostarsi in posizione eretta. Boston Dynamics ha raggiunto risultati incredibili ma a quanto pare non sono stati sufficienti per Alphabet, la holding che racchiude tutte le attività di Google.

L’azienda è stata ceduta a Softbank, operatore mobile giapponese, per una cifra che non è stata ancora annunciata. Big G ha cercato di vendere Boston Dynamics dall’anno scorso e tra i potenziali clienti pare ci fossero Amazon e Toyota Research Istitute. I motivi del divorzio sono numerosi. Innanzitutto l’azienda non avrebbe collaborato in modo produttivo con gli altri rami del colosso di Mountain View. Si vocifera infatti che Aaron Edsinger, direttore della divisione per la robotica di Google, avesse in cantiere una macchina autonoma mossa da un motore elettrico e a basso costo ma Boston Dynamics si sarebbe rifiutata di partecipare al suo sviluppo. La vendita infatti è stata decisa principalmente per il fatto che l’azienda ha un enorme potenziale ma praticamente tutti i suoi prodotti sono rimasti a livello di prototipo e per loro non è prevista una commercializzazione nel breve/medio termine. Insomma Google vedeva in Boston Dynamics molta innovazione ma poco profitto.

Con questa acquisizione Softbank conferma invece il suo impegno nel campo della robotica. L’operatore giapponese ha già lanciato il suo robot Pepper, utilizzato per accogliere i clienti di negozi, ristoranti ed hotel. L’azienda insieme a Boston Dynamics ha inoltre acquisito sempre da Alphabet anche la startup Schaft Inc., specializzata in macchine umanoidi. Il CEO di Softbank, Masayoshi Son, non ha voluto commentare l’operazione ma si è limitato a sottolineare che per il progresso dell’umanità è necessario “esplorare applicazioni che possano rendere la vita più facile, sicura e soddisfacente“.

Non è stato inserito nessun commento.

Accedi


Nome utente
Crea un nuovo account!
Password
Hai dimenticato la password?

Registrati


Nome utente
Email
Password
Conferma la Password
Sesso
Indirizzo
Citta
Provincia
Professione
Telefono
Desidero ricevere la newsletter
Accetto le condizioni di utilizzo del servizio
Ai sensi degli articoli 1341 e 1342 del codice civile italiano si accettano espressamente i seguenti articoli del Contratto: 1. (automatica accettazione della più recente versione del Contratto); 7. (diritti di privativa); 8. (manleva); 9. (modifiche e cancellazioni); 10 (limitazione di responsabilità); 12. (legge applicabile e foro competente)
Autorizzo al trattamento dei miei dati personali come descritto nell'articolo 8
Autorizzo la cessione dei miei dati personali a terzi/partner
Hai già un account? Esegui la login

password dimenticata?


Nome utente o Email
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com