La NASA ha scoperto 219 nuovi pianeti, di cui 10 con condizioni simili a quelle della Terra

La NASA continua nel suo scrutare lo spazio alla ricerca di pianeti abitabili e forme di vita alternative grazie al telescopio spaziale Kepler, a lavoro sin dal 2009. In occasione della pubblicazione dell’ottavo catalogo dei pianeti extrasolari scoperti durante la lunga missione la NASA ha annunciato la scoperta di ben 219 nuovi (possibili) pianeti, dei quali circa una decina avrebbero dimensioni e condizioni simili alla Terra, tra cui una distanza dalla propria stella simile a quella che c’è tra noi e il Sole, e di conseguenza sarebbero compatibili allo sviluppo della vita per come la concepiamo sulla Terra. Il computo totale dei corpi celesti scoperti da Kepler che potrebbero essere pianeti sale dunque a 4.034. Di questi, 2.335 sono sicuramente dei pianeti, mentre per gli altri bisogna attendere ulteriori ricerche. “Questo catalogo frutto di misure estremamente accurate è la base di partenza per rispondere ad una delle domande più interessanti dell’astronomia: quanti sono i pianeti simili alla Terra nella nostra galassia?”, spiega Susan Thompson, coordinatrice del catalogo presso il Seti […]

Share With:

La NASA continua nel suo scrutare lo spazio alla ricerca di pianeti abitabili e forme di vita alternative grazie al telescopio spaziale Kepler, a lavoro sin dal 2009. In occasione della pubblicazione dell’ottavo catalogo dei pianeti extrasolari scoperti durante la lunga missione la NASA ha annunciato la scoperta di ben 219 nuovi (possibili) pianeti, dei quali circa una decina avrebbero dimensioni e condizioni simili alla Terra, tra cui una distanza dalla propria stella simile a quella che c’è tra noi e il Sole, e di conseguenza sarebbero compatibili allo sviluppo della vita per come la concepiamo sulla Terra.

Il computo totale dei corpi celesti scoperti da Kepler che potrebbero essere pianeti sale dunque a 4.034. Di questi, 2.335 sono sicuramente dei pianeti, mentre per gli altri bisogna attendere ulteriori ricerche. “Questo catalogo frutto di misure estremamente accurate è la base di partenza per rispondere ad una delle domande più interessanti dell’astronomia: quanti sono i pianeti simili alla Terra nella nostra galassia?”, spiega Susan Thompson, coordinatrice del catalogo presso il Seti Institute di Mountain View, in California, in una dichiarazione riportate da Ansa.

Questo tipo di analisi, oltre a permetterci di comprendere un po’ meglio la vastità dell’Universo, è comoda anche per catalogare i pianeti, e gli scienzati della NASA hanno di fatto evidenziato l’esistenza di due gruppi di pianeti extrasolari di piccole dimensioni, uno composto da pianeti rocciosi simili alla Terra, altri in pura forma gassosa come Nettuno, come sottolinea il coordinatore Benjamin Fulton, dell’Università delle Hawaai: “Ci piace pensare a questo studio di classificazione dei pianeti come quello con cui i biologi identificano nuove specie animali. Trovare due gruppi distinti di esopianeti è come scoprire che mammiferi e lucertole formano due rami distinti dell’albero evolutivo”.

Gli esopianeti che potrebbero ospitare la vita, ovviamente, sono quelli rocciosi, e sono chiaramente la minoranza: se quelli di forma gassosa rappresentano oltre la metà dei pianeti confermati, quelli in condizioni analoghe alla Terra e dalle dimensioni “giuste” per ospitare la vita sono appena 21. La missione di Kepler, che finirà nel 2018 quando al telescopio finirà la benzina, viene considerata da NASA un punto di inizio, perché i pianeti appena scoperti dovranno essere adesso studiati davvero, per comprendere se, e dove, potrebbe esserci la vita.

Non è stato inserito nessun commento.

Accedi


Nome utente
Crea un nuovo account!
Password
Hai dimenticato la password?

Registrati


Nome utente
Email
Password
Conferma la Password
Sesso
Indirizzo
Citta
Provincia
Professione
Telefono
Desidero ricevere la newsletter
Accetto le condizioni di utilizzo del servizio
Ai sensi degli articoli 1341 e 1342 del codice civile italiano si accettano espressamente i seguenti articoli del Contratto: 1. (automatica accettazione della più recente versione del Contratto); 7. (diritti di privativa); 8. (manleva); 9. (modifiche e cancellazioni); 10 (limitazione di responsabilità); 12. (legge applicabile e foro competente)
Autorizzo al trattamento dei miei dati personali come descritto nell'articolo 8
Autorizzo la cessione dei miei dati personali a terzi/partner
Hai già un account? Esegui la login

password dimenticata?


Nome utente o Email
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com