essential andy rubin

L’anti iPhone del padre di Android arriva il 30 maggio

Essential Products, l’azienda che si occupa dello sviluppo di uno smartphone per Andy Rubin, ha rivelato la data di presentazione del suo dispositivo e pare che potrà davvero competere con iPhone e Galaxy

Share With:

Nel 2014 l’uomo che ha promosso e maggiormente contribuito allo sviluppo di Android, Andy Rubin, ha abbandonato Google per dedicarsi ad alcuni progetti personali. All’epoca molti hanno pensato che avrebbe dato libero sfogo alla sua passione per robotica ma in realtà il suo desiderio più grande è quello di realizzare uno smartphone rivoluzionario. Rubin ha quindi fondato una nuova azienda chiamata Essential Products, il cui scopo è quello di progettare vari dispositivi smart tra cui i telefoni. Il suo team si compone di circa 40 professionisti provenienti da Apple e Google. Il progetto dell’ex ingegnere di Mountain View è talmente innovativo che già si parla di anti iPhone e persino Eric Schmidt, Presidente di Google, lo ha definito “fenomenale”. Questo venerdì Essential ha fatto il suo debutto su Twitter e nel suo primo tweet ha annunciato che lo smartphone verrà presentato il 30 maggio.

Al momento sappiamo solo che il telefono top di gamma è conosciuto con la sigla FIH-PM1 e che probabilmente sarà prodotto da Foxconn. Rubin qualche mese fa ne ha mostrato un dettaglio del suo design tramite il suo profilo Twitter e si è scoperto che presenterà uno schermo borderless. Guardando l’immagine sono state inoltre confermate le indiscrezioni che il display dovrebbe essere superiore ai 5,5 pollici. Le dimensioni dello smartphone non saranno comunque maggiori rispetto ad iPhone 7 proprio grazie all’assenza di bordi.

Il sito GFXBench ha rivelato ulteriori caratteristiche tecniche del dispositivo. Il display avrà una risoluzione di 2560 x 1312 mentre il processore sarà un Qualcomm Snapdragon 835. La RAM dovrebbe essere da 4 GB protetta da una scocca con lati in metallo e cover posteriore in ceramica. Lo smartphone inoltre integrerà una tecnologia simile al Touch 3D di Apple che consentirà di accedere a diverse funzioni a seconda del livello di pressione. Inoltre, Rubin ha già lavorato ad un proprio assistente virtuale tramite un’altra azienda di sua proprietà chiamata Playground Global. Questa si occupa dello sviluppo dell’intelligenza artificiale e ha già ricevuto un finanziamento di 300 milioni di dollari da investitori come Hawlett-Packard, Google e Hon Hai Precision Industry, partner di Apple nella produzione di iPhone. Infine, la fotocamera dovrebbe essere da 12 Megapixel. Nel suo secondo tweet Essential ha inoltre confermato che lo smartphone sarà modulare. Lo scatto condiviso dall’azienda infatti mostra un accessorio posto al di sopra del sensore principale che potrebbe essere sfruttato per realizzare immagini a 360° o per la realtà aumentata/virtuale.

Nei giorni precedenti lo stesso Rubin aveva condiviso sempre su Twitter una foto che ritraeva i progressi nello sviluppo della fotocamera.

 

Non è stato inserito nessun commento.

Accedi


Nome utente
Crea un nuovo account!
Password
Hai dimenticato la password?

Registrati


Nome utente
Email
Password
Conferma la Password
Sesso
Indirizzo
Citta
Provincia
Professione
Telefono
Desidero ricevere la newsletter
Accetto le condizioni di utilizzo del servizio
Ai sensi degli articoli 1341 e 1342 del codice civile italiano si accettano espressamente i seguenti articoli del Contratto: 1. (automatica accettazione della più recente versione del Contratto); 7. (diritti di privativa); 8. (manleva); 9. (modifiche e cancellazioni); 10 (limitazione di responsabilità); 12. (legge applicabile e foro competente)
Autorizzo al trattamento dei miei dati personali come descritto nell'articolo 8
Autorizzo la cessione dei miei dati personali a terzi/partner
Hai già un account? Esegui la login

password dimenticata?


Nome utente o Email
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com