etna

L’Etna scatena la sua furia, paura per la troupe della BBC

Il vulcano siciliano è esploso in un inferno di cenere, vapore e lapilli incandescenti ma non ci sono stati feriti gravi

Share With:

Ci sono momenti in cui la Natura ci ricorda che non sempre possiamo controllarla a nostro piacimento. L’Etna ha avuto un picco di attività durante questa settimana e oggi durante un’inaspettata eruzione 10 persone hanno temuto di essere sommersi dai lapilli. Tra queste c’erano l’inviata scientifica della BBC Rebecca Morelle e la sua cameraman Rachel Price, che è riuscita a registrare l’incredibile spettacolo di fuoco e pinnacoli di fumo. “Correre giù da una montagna tra massi rotolanti incandescenti e bersagliata dalle rocce è un’esperienza che non vorrò mai ripetere“, ha scritto la giornalista in un tweet. Fortunatamente l’eruzione non ha provocato feriti gravi ma solo un grosso buco nella giacca della Morelle, colpita evidentemente da un sasso ad altissima temperatura.

Secondo gli esperti si è trattata di una eruzione di tipo freatico o ultravulcaniana. Quando la lava è entrata in contatto con la neve depositata sulle pendici del vulcano ne ha provocato l’istantanea sublimazione e la conseguente esplosione di roccia, cenere e vapore.

4d2219c41150c9995067e87d5e5d6911-800x500_c

Proprio ieri Google ha annunciato di essersi anche lei cimentata nell’esplorazione dei vulcani. I trekker di Street View si sono calati, in questo caso senza alcun pericolo, all’interno del cratere lavico di Marum, che si trova in una delle isole che compongono l’arcipelago di Vanuatu. Gli esploratori Geoff Mackley e Chris Horsly hanno indossato i loro zaini muniti di fotocamere panoramiche e sono scesi 400 metri sotto la superficie terrestre per immortalare le spettacolari colate laviche del cratere più grande al mondo. “Realizzi quanto sia insignificante l’uomo solo quando ti trovi di fronte ad un lago gigante di roccia ardente e bollente“, ha commentato Mackley.

vanuatu_4-width-1000

Durante la spedizione, che è stata possibile solo grazie al contributo dell’Ultimate Expeditions, Vulcano, sono state scattate anche alcune immagini del vicino villaggio di Ambrym. In passato i trekker di Google avevano visitato anche l’Etna e il monte Fuji in Giappone.

Non è stato inserito nessun commento.

Accedi


Nome utente
Crea un nuovo account!
Password
Hai dimenticato la password?

Registrati


Nome utente
Email
Password
Conferma la Password
Sesso
Indirizzo
Citta
Provincia
Professione
Telefono
Desidero ricevere la newsletter
Accetto le condizioni di utilizzo del servizio
Ai sensi degli articoli 1341 e 1342 del codice civile italiano si accettano espressamente i seguenti articoli del Contratto: 1. (automatica accettazione della più recente versione del Contratto); 7. (diritti di privativa); 8. (manleva); 9. (modifiche e cancellazioni); 10 (limitazione di responsabilità); 12. (legge applicabile e foro competente)
Autorizzo al trattamento dei miei dati personali come descritto nell'articolo 8
Autorizzo la cessione dei miei dati personali a terzi/partner
Hai già un account? Esegui la login

password dimenticata?


Nome utente o Email
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com