macchinavolante

Lilium Aviation fa volare la prima auto volante

La prima macchina volante ha effettuato il suo volo di test. Lilium Aviation ha in mente di ridefinire il trasporto umano e la sua ricerca è diventata realtà.

Share With:

Una delle chimere della tecnologia, da sempre, è quello delle macchine volanti. Il desiderio di volare, da sempre, è stato uno dei più forti motori della ricerca tecnologica, e l’idea di farlo in un ambiente personale, confortevole e privato come la propria auto è una delle visioni che ha da sempre contraddistinto la fantascienza. Ebbene, finalmente ci siamo, o in ogni caso siamo tecnologicamente prossimi al primo modello di automobile volante realmente funzionate. Ad effettuare il primo test di volo per quello che tecnicamente si chiama aeromobile a decollo e atterraggio verticale (VTOL), è stata Lilium Aviation, compagnia tedesca di stanza a Monaco di Baviera, e potete vedere il video qui di seguito.

Il piccolo aereo cittadino è un biposto totalmente elettrico, e la sua dinamica di volo ricorda quella di un elicottero. È alimentato da 36 piccoli motorini elettrici che alimentano altrettante eliche intubate. L’apertura alare della versione definitiva sarà di 10 metri e potrà trasportare ben 5 passeggeri. Durante i test il jet era pilotato da remoto, ma presto arriverà anche il suo primo volo con pilota. Interessanti le specifiche della batteria, in grado di alimentare il velivolo per oltre 300 chilometri a una velocità massima di 300 km/h, soprattutto perché renderebbe le performance dell’aereo simili a quelle di una vera automobile elettrica, mentre al momento è difficile che velivoli elettrici garantiscano durate del genere. Il segreto, secondo Lilium, è utilizzare proprio una tecnologia di stampo automobilistico, e infatti il cuore della batteria del piccolo jet a decollo verticale è molto simile a quello di una Tesla, e il resto dell’ottimizzazione è affidata all’aerodinamica e al design delle ali, capace di abbassare di molto i consumi una volta raggiunta la velocità di crociera.

lilium_landing_pad__rooftop_

Il primo aereo di Lilium sarà all’avanguardia anche dal punto di vista della sicurezza, e al di là della dotazione di paracadute per i passeggeri, ospiterà un sistema di sicurezza che impedirà ai piloti di fare manovre azzardate. Una sorta di cruise control versione aerea, insomma, e in grado di limitare qualunque imprudenza. L’obiettivo della compagnia tedesca è di creare una rete di taxi urbani volanti a prezzi abbordabilissimi, secondo il modello di Uber, e Patrick Nathen ha dichiarato che l’azienda punta a offrire una corsa da Manhattan all’aeroporto JFK a soli 6$, per 5 minuti di volo. Una follia? Forse, ma è anche vero che per la prima volta il volo cittadino sembra davvero a portata di mano. Siamo, dunque, autorizzati a sognare cieli cittadini solcati da piccoli velivoli? Probabilmente sì, secondo Lilium Aviation almeno.

Non è stato inserito nessun commento.

Accedi


Nome utente
Crea un nuovo account!
Password
Hai dimenticato la password?

Registrati


Nome utente
Email
Password
Conferma la Password
Sesso
Indirizzo
Citta
Provincia
Professione
Telefono
Desidero ricevere la newsletter
Accetto le condizioni di utilizzo del servizio
Ai sensi degli articoli 1341 e 1342 del codice civile italiano si accettano espressamente i seguenti articoli del Contratto: 1. (automatica accettazione della più recente versione del Contratto); 7. (diritti di privativa); 8. (manleva); 9. (modifiche e cancellazioni); 10 (limitazione di responsabilità); 12. (legge applicabile e foro competente)
Autorizzo al trattamento dei miei dati personali come descritto nell'articolo 8
Autorizzo la cessione dei miei dati personali a terzi/partner
Hai già un account? Esegui la login

password dimenticata?


Nome utente o Email
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com