oculus rift

Mark Zuckerberg presenta i guanti per Oculus Rift

Il CEO di Facebook, Mark Zuckerberg, ha testato in prima persona i guanti per la realtà virtuale di Oculus. Intanto ci sono segnali contrastanti riguardo il futuro del settore VR

Share With:

La realtà virtuale è un settore in cui Facebook ha deciso di puntare forte per i prossimi anni e lo dimostra la visita agli uffici di Oculus VR da parte del suo CEO Mark Zuckerberg. Il co-fondatore del social network ha documentato tutto sul proprio profilo ufficiale e ha mostrato per la prima volta un paio di guanti per interagire con gli oggetti digitali. Oculus Rift offre già questa possibilità tramite i controller Oculus Touch ma la soluzione utilizzata da Zuckerberg sembra molto più efficace e capace di restituire un’esperienza decisamente più immersiva. “Stiamo lavorando su nuovi modi per portare le mani nella realtà virtuale e aumentata. –  ha scritto il CEO di Facebook – Indossando questi guanti si può disegnare, scrivere su una tastiera virtuale e anche sparare ragnatele come Spiderman“. Questa nuova tecnologia potrebbe essere poi associata a Taclim, le scarpe per correre in mondi digitali esattamente come avviene in quello reale.

Nonostante il costante lavoro dei tecnici di Oculus VR per migliorare il proprio prodotto pare che gli utenti abbiano perso un po’ interesse riguardo alla realtà virtuale proposta da Facebook. Secondo un report diffuso da Business Insider sono state chiusa circa 200 delle 500 stazioni dimostrative per Oculus Rift poste all’interno dei negozi della catena Best Buy. I dipendenti dei punti vendita hanno sottolineato che hanno passato giorni senza che nessuno volesse provare i visori VR e che le vendite si sono limitate a “qualche dispositivo a settimana”. Il portavoce di Oculus VR, Andrea Schubert, ha sottolineato che si tratta solamente di un cambio stagionale già calendarizzato e che il programma di demo non è affatto concluso.

In realtà il settore della realtà virtuale non è affatto in crisi come si potrebbe pensare, almeno secondo le opinioni degli analisti. TheVirtualReport.biz afferma che nel 2016 sono stati venduti almeno 8.536.410 visori VR nel mondo tra HTC Vive (140.000), Google Cardboard (5.000.000+), Gear VR di Samsung (1.000.000+), Oculus Rift (130.000) e PlayStation VR (300.000). Da questi numeri emerge chiaramente come le soluzioni legate agli smartphone (Gear VR, Cardboard) siano quelle più intriganti per i gusti attuali. Uno studio di fine gennaio realizzato dalla stessa Samsung afferma che il settore crescerà del 390% entro il 2020. Nel solo Regno Unito le vendite arriveranno a 3.84 milioni entro 3 anni per un giro d’affari di 354.3 milioni di sterline.

Non è stato inserito nessun commento.

Accedi


Nome utente
Crea un nuovo account!
Password
Hai dimenticato la password?

Registrati


Nome utente
Email
Password
Conferma la Password
Sesso
Indirizzo
Citta
Provincia
Professione
Telefono
Desidero ricevere la newsletter
Accetto le condizioni di utilizzo del servizio
Ai sensi degli articoli 1341 e 1342 del codice civile italiano si accettano espressamente i seguenti articoli del Contratto: 1. (automatica accettazione della più recente versione del Contratto); 7. (diritti di privativa); 8. (manleva); 9. (modifiche e cancellazioni); 10 (limitazione di responsabilità); 12. (legge applicabile e foro competente)
Autorizzo al trattamento dei miei dati personali come descritto nell'articolo 8
Autorizzo la cessione dei miei dati personali a terzi/partner
Hai già un account? Esegui la login

password dimenticata?


Nome utente o Email
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com