ifa 2017

Tutto il meglio (e il peggio) dell’IFA di Berlino 2017

Tutte le principali novità della tecnologia di consumo presentate all’IFA di Berlino, la fiera tecnologica più grande d’Europa.

Share With:

Nel mondo dei gadget e della tecnologia il rientro dalle vacanze coincide sempre con uno dei più grandi eventi dell’anno, ovvero l’IFA di Berlino, la più importante fiera euorpea dedicata all’elettronica che ieri ha aperto i battenti alla Messe Berlin e che fino al 6 settembre ci mostrerà uno spaccato di futuro immediato e più remoto di tutto il mondo della tecnologia di consumo. Insomma, con buona probabilità, sullo showfloor della fiera tedesca, dalle TV agli smartphone, passando per i wearable più particolari, c’è il nostro prossimo desiderio da acquisto compulsivo.

SMARTPHONE

lgv30m

A Berlino c’è sicuramente il Galaxy Note 8 di Samsung per la sua prima uscita europea dopo l’evento di lancio a New York a mostrarsi in tutto il suo opulento splendore da phablet, ma a rubargli un po’ la scena c’è sicuramente LG con il suo V30, uno splendido smartphone da 6″ con schermo OLED da 18:9, un appariscente retro glossy e una fotocamera da urlo. Interessante anche la proposta di Motorola, oramai sotto l’egida Lenovo, con i suoi Moto X4 e Moto z2 Force Edition. Il primo è un cellulare di fascia media (449 euro) leggerissimo, solido, che si carica in maniera rapidissima e ha la particolarissima fotocamera con Landmark Detection1 (in pratica, perfetta per scannerizzare documenti). Z2 Force Edition invece è un dispositivo high-end, da 900 euro, top gamma a tutti gli effetti. Processore octa core, 6 GB di RAM e GPU Adreno dedicata, ma soprattutto, un po’ come Goldrake, gli si possono applicare componenti, chiamati Moto Mods, per ampliare le sue funzioni: videocamera a 360°, un grip per farlo diventare console portatile, un potente altoparlante stereo, un videoproiettore o una batteria supplementare sono soltanto alcuni dei Mods presentati per uno smartphone davvero rivoluzionario.

TV

philips_9_series_oled3

Parlare di TV negli ultimi anni è abbastanza relativo, nella misura in cui tutti i top gamma OLED hanno, di fatto, tutti lo stesso pannello LG. Philips però a Berlino si è distinta per provare ad accontentare un po’ tutti, estendendo la sua gamma OLED con la sua serie 9, una TV che sembra fluttuare tanto che è sottile, e che è generosamente accompagnata da una soundbar potente e che promette, tramite il nuovo processore P5, immagini sempre più belle. Purtroppo non si conosce il prezzo, ma è chiaro che non sarà esattamente economico, e con un interessantissimo POS9002 in commercio a un prezzo “onesto” di poco superiore ai 2000 euro, la serie 9 sarà forse per pochi fortunati. Philips però pensa anche a chi vuole seguire la via più green dei Quantum Dots, e ha proposto due interessanti modelli da 55″ e 65″ che sfruttano la nuova e sostenibile tecnologia degli LCD a punti quantici. Infine, se proprio avete almeno 10000 euro da spendere, potreste pensare di acquistare Beovision Eclipse con soundbar Bang & Olufsen, con pannello 4K da 55″ o 65″ di super qualità e iper sottile, ma non fa il caffè.

SMART HOME

panasonic-ga10

Se gli smartphone e le TV sono bellissime, ma non emozionano più i nostri animi tecnologici, l’Internet delle cose ci sta regalando molte più soddisfazioni. Impossibile non partire dagli altoparlanti intelligenti, con Sony (LF-S50G) e Panasonic (GA10) che si sfidano nel proporre un dispositivo elegante, che faccia gli onori di casa con il supporto pieno all’assistente di Google, ma che soprattutto offra una qualità del suono simile a quella di un vero impianto ad alta fedeltà, per un prezzo che si aggira intorno ai 200 euro. Tra i due, preferiamo quello di Sony, perché è water proof e può soggiornare felice accanto al lavabo. Sempre in tema audio, impossibile non citare un grande ritorno per tutti gli audiofili, con la resurrezione del celebre giradischi Technics SP-10, che guadagna una R nella sigla diventa un meraviglioso oggetto di rame e alluminio in grado di abbinare la qualità costruttiva di un tempo a un suono pazzesco. Prezzo non ancora disponibile, ma a occhio non costerà pochissimo. A vincere la categoria è però LG che pensa davvero al nostro benessere, con il suo armadio LG Styler, in grado di lavare a secco, stirare ed asciugare i vestiti, e con LG TWINWash, una vera e propria lavatrice smart, perché rendere le cose noiose automatizzate dovrebbe essere la prima priorità di ogni compagnia tecnologica.

AMICO ROBOT

star-wars-sphero-r2-d2-bb-9e-bb-8-1280x853

Citando l’automazione non si può non parlare anche di robot, e all’IFA ce ne sono tanti. Impossibile non partire da quelli di Star Wars, perché alla fine le robe “inutili” attirano sempre di più di quelle che servono davvero a qualcosa. Sphero ha portato a Berlino la nuova collezione di androidi telecomandabili dal nostro smartphone: R2D2 e BB-9E (il droide malvagio!) sono pronti a conquistare i nostri cuori tanto quanto BB-8. Sempre sferico è l’Educational Partner di Panasonic, un robot protipo pensato per essere un compagno di giochi e apprendimento per i bambini tra i 3 e i 6 anni. A proposito di apprendimento, Sanbot, robot della compagnia cinese Qihan, ha presentato a IFA un robot che sembra un po’ un pinguino, ma che in realtà apparentemente potrebbe imparare qualsiasi cosa da i lavori domestici alle tecniche di difesa personale. Difficile credergli, ma segnatevi il nome che nel caso ve l’avevamo detto. Nel mare magnum di robot di varia natura, però c’è Neato Botvac, un robot per le pulizie che permette di configurare attraverso una mappa virtuale le pulizie di casa e, soprattutto, si integra con Google Home, Alexa e… Facebook, così potete avvisare i vostri amici che la casa e pulita e può ospitarli.

WEARABLE

fitbit_ionic_lead

Il 2017 segna anche il ritorno dei wearable, croce e delizia della tecnologia degli ultimi anni. A farla da padrone è Fitbit, che ha presentato il suo primo vero e proprio smartwatch (dai 300 euro in su), Fitbit Ionic con tanto di OS proprietario, app store, batteria che dura quattro giorni, abilità di effettuare pagamenti contactless e, ovviamente, tutte le funzioni delle classiche fitness band. Molto belli anche i nuovi Samsung Gear Sport, che si affiancano agli ottimi Gear S3 per un’offerta di smartwatch che unisce grande ricercatezza estetica e ottime funzionalità. Sempre in tema di orologi smart, da segnalare anche i nuovi Garmin Vivoactive 3 (che integrano un sistema di pagamento contactless) e Diesel Android Wear (che invece sono semplicemente vistosi). Passando a wearable di tutt’altra natura, da segnalare l’asciugacapelli indossabile (!!) Profi Care di CVC, che vi trasforma in Alien, però garantisce un’asciugatura perfetta senza torturare i capelli. Se, invece, volete sbarazzarvi del doppio mento, Rio ha portato a Berlino un massaggiatore in grado di tonificare la zona con sedute di 60 secondi. Insomma, non c’è più nessuna scusa per avere un mento trascurato!

VR

La realtà virtuale, o anche la realtà mista, sono sempre la grande promessa delle fiere degli ultimi anni, e a IFA è stata presentata forse l’applicazione definitiva. Si tratta di Star Wars Jedi Challenge, un setup da 199 euro con visore e controller a forma di spada laser che ci permette di diventare guerrieri Jedi e sfidare i più iconici personaggi della saga di Guerre Stellari. Passando alla realtà mista, ovvero quella che tramite visori un po’ più discreti di quelli della realtà virtuale ci permette di interagire su due piani di esistenza per un uso (forse) più concreto della tecnologia, da segnalare due setup interessanti da parte di Lenovo (Explorer) e Asus. Costano tra i 350 e 450 euro, non richiedono sensori esterni e dunque sono più facilmente configurabili di HTC Vive e Oculus Rift, ma ne riprendono il design e offrono pieno supporto per la piattaforma Microsoft Mixed Reality. Quello di Asus si fa preferire per l’uso di materiali anallergici, antibatterici e anti sudore, e dunque perfetto per la condivisione. Poi certo, il visore ha anche una risoluzione di 3K per 90Hz, utilissimi per contrastare la motion sickness.

TUTTO IL RESTO

logitechcraft

Ovviamente c’è dell’altro, come HOLO 360 di Acer, una fotocamera 360° iper compatta, Ultra HD e che non ha bisogno del PC per condividere i file sui social o a uso e consumo di un visore VR. Sempre Acer ha presentato un nuovo Chromebook da 15″ in alluminio dalle ottime prestazioni e dal prezzo di circa 400 euro. Interessante anche la proposta di Olympus con la fotocamera mirrorless entry-level E-M10 (a partire da 650 euro circa), dal design retro e dalle caratteristiche interessanti, come la registrazione di video in 4K, stabilizzazione ottica di alto livello e la possibilità di scattare sia come un professionista che attraverso modalità social-ready. Avete bisogno di una tastiera elegante e con un twist interessante? Logitech ha presentato The Craft, sottilissima, bellissima, e con un controller analogico in stile ruota del volume che si configura da sola con la suite Adobe e Windows Office e permette di regolare gli slider e scorrere le opzioni in maniera comoda e precisa. Infine, c’è da segnalare anche la stampante 3D a colori di XYZprinting dall’affascinante nome da Vinci. Un modello compatto, da scrivania, facilissima da utilizzare e dai costi relativamente contenuti per quello che offre: 3500 dollari la stampante, 65 dollari a cartuccia e 35 dollari per ogni rocchetto di filamento di materiale plastico. Insomma, perfetta se volete costruire a casa le miniature perfette per i vostri giochi da tavolo. Forse ancora troppo costo per quello, vero?

E infine, qualche cartolina da Berlino grazie alle foto del nostro amico Paolo Cupola (in aggiornamento).

Tags
Non è stato inserito nessun commento.

Accedi


Nome utente
Crea un nuovo account!
Password
Hai dimenticato la password?

Registrati


Nome utente
Email
Password
Conferma la Password
Sesso
Indirizzo
Citta
Provincia
Professione
Telefono
Desidero ricevere la newsletter
Accetto le condizioni di utilizzo del servizio
Ai sensi degli articoli 1341 e 1342 del codice civile italiano si accettano espressamente i seguenti articoli del Contratto: 1. (automatica accettazione della più recente versione del Contratto); 7. (diritti di privativa); 8. (manleva); 9. (modifiche e cancellazioni); 10 (limitazione di responsabilità); 12. (legge applicabile e foro competente)
Autorizzo al trattamento dei miei dati personali come descritto nell'articolo 8
Autorizzo la cessione dei miei dati personali a terzi/partner
Hai già un account? Esegui la login

password dimenticata?


Nome utente o Email
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com