Sette anni di storia dei Macintosh a portata di browser

Internet Archive ha reso disponibili sette anni di storia dei Macintosh nella sua collezione di conoscenza digitale, tutto a portata di browser.

Share With:

The Internet Archive è uno dei siti più belli del web, visto che si tratta dell’archivio digitale dell’omonima organizzazione no-profit che si occupa di immagazzinare qualunque tipo di bene immateriale come pagine web, software, videogiochi, affinché l’uomo possa sempre recuperare frammenti di conoscenza digitale apparentemente perduta. Il lavoro svolto dal team del sito è incessante, ed è sempre bello quando si aggiunge un nuovo pezzo al puzzle della conoscenza universale.

schermata-2017-05-02-alle-17-29-02

Aprile è stato un mese molto importante, perché ha visto Internet Archive aprire le porte ad Apple, grazie alla possibilità di recuperare, in emulazione via browser, parte del software dei Macintosh fra il 1984 e il 1991 e i suoi famosi sistemi operativi System 6 e System 7. Accedendo alla collezione Apple è possibile dunque sia divertirsi con compilation software perfettamente funzionanti, che, invece, divertirsi con singole applicazioni o giochi emulati: si va da MacPaint 1.5, fino a giochi come Lemmings, Cannon Fodder, Sid Meier’s Civilization, The Oregon Trail e tanti altri, tutti nel loro meraviglioso splendore della bicromia. Al di là dell’aspetto ludico, ovviamente, è assolutamente interessante vedere l’evoluzione dei sistemi operativi dal punto di vista dell’interfaccia e, tutto sommato, riflettere sul fatto che in oltre trent’anni non è cambiato moltissimo, soprattutto in ambiente Mac, segno di una continuità progettuale assolutamente encomiabile, ma anche sintomo della naturalezza con cui abbiamo interiorizzato un certo modo di rapportarci al computer e dialogare con esso. Non è un mistero, infatti, che Microsoft ha ereditato l’approccio a finestre proprio da Macintosh, e che la diffusione delle interfacce grafiche avvenne, grazie a Windows 3.X proprio a cavallo tra gli anni ’80 e ’90.

screenshot_02_mac

Al di là della bellezza in sé dell’operazione, adatta soprattutto ai più nostalgici tra noi, l’emulazione via browser si tratta di un modo efficacissimo per conservare la parte più viva della conoscenza senza andare incontro ad obsolescenze hardware e costi di manutenzione che potrebbero inficiare i contenuti. Tra l’altro, il certosino lavoro svolto da Internet Archive fa sì che ogni software sia accompagnato da una scheda informativa che permette di contestualizzare ogni programma. Chiaramente, non aspettatevi che tutto funzioni benissimo, ma le incognite sono parte integrante dell’esperienza di ricerca nel passato. Buona lezione di storia!

Non è stato inserito nessun commento.

Accedi


Nome utente
Crea un nuovo account!
Password
Hai dimenticato la password?

Registrati


Nome utente
Email
Password
Conferma la Password
Sesso
Indirizzo
Citta
Provincia
Professione
Telefono
Desidero ricevere la newsletter
Accetto le condizioni di utilizzo del servizio
Ai sensi degli articoli 1341 e 1342 del codice civile italiano si accettano espressamente i seguenti articoli del Contratto: 1. (automatica accettazione della più recente versione del Contratto); 7. (diritti di privativa); 8. (manleva); 9. (modifiche e cancellazioni); 10 (limitazione di responsabilità); 12. (legge applicabile e foro competente)
Autorizzo al trattamento dei miei dati personali come descritto nell'articolo 8
Autorizzo la cessione dei miei dati personali a terzi/partner
Hai già un account? Esegui la login

password dimenticata?


Nome utente o Email
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com