spotify

Spotify pensa di limitare il catalogo per gli utenti free

Il Finacial Times afferma che Spotify potrebbe limitare l’ascolto di alcuni album e artisti ai soli utenti premium

Share With:

Spotify offre due possibilità di ascolto di musica online: free e premium. Entrambe consentono di accedere allo stesso catalogo di brani ma quella a pagamento (4.99 euro al mese) non prevede intermezzi pubblicitari e offre funzioni aggiuntive come una migliore qualità del suono, la possibilità di cercare le canzoni e l’ascolto offline. Fino ad oggi coloro che non hanno speso un centesimo per utilizzare il servizio hanno dovuto solamente sopportare gli spot occasionali ma non avevano limiti per quanto riguarda la quantità di brani a cui potevano accedere. Spotify ora deve rinegoziare gli accordi di licenza con le case discografiche e secondo quanto riporta il Financial Times questo potrebbe rivelarsi un vero problema per gli utenti free.

Le major della musica come Universal, Sony, Warner hanno delle quote di partecipazione nell’app di streaming e per agevolarla in vista del futuro sbarco in Borsa avrebbero concesso uno sconto sul pagamento delle royalties. In cambio Spotify dovrebbe ridurre il catalogo per l’utenza gratuita limitando l’accesso ai soli abbonati per alcuni album ed artisti. La notizia è stata ripresa anche da The Verge, che ha sottolineato che le trattative sono comunque ancora lontane dal concludersi.

Questo modello di business è in realtà stato già adottato dai rivali come Apple Music e Tidal che hanno cercato di differenziare il loro servizio proprio tramite gli accordi in esclusiva. L’album “1989” di Taylor Swift può ad esempio essere ascoltato in streaming solo dai clienti dell’azienda di Cupertino. Nonostante ciò Spotify ha continuato a crescere e vanta numeri molto superiori alle altre piattaforme di streaming musicale. L’app svedese conta 50 milioni di abbonati e altrettanti utenti free mentre il servizio di Apple e quello acquistato dal rapper e produttore Jay-Z si fermano rispettivamente a 20 e 3 milioni. Per quanto riguarda Tidal si stima addirittura che i numeri siano gonfiati e che l’utenza non superi le 800mila unità.

Non è stato inserito nessun commento.

Accedi


Nome utente
Crea un nuovo account!
Password
Hai dimenticato la password?

Registrati


Nome utente
Email
Password
Conferma la Password
Sesso
Indirizzo
Citta
Provincia
Professione
Telefono
Desidero ricevere la newsletter
Accetto le condizioni di utilizzo del servizio
Ai sensi degli articoli 1341 e 1342 del codice civile italiano si accettano espressamente i seguenti articoli del Contratto: 1. (automatica accettazione della più recente versione del Contratto); 7. (diritti di privativa); 8. (manleva); 9. (modifiche e cancellazioni); 10 (limitazione di responsabilità); 12. (legge applicabile e foro competente)
Autorizzo al trattamento dei miei dati personali come descritto nell'articolo 8
Autorizzo la cessione dei miei dati personali a terzi/partner
Hai già un account? Esegui la login

password dimenticata?


Nome utente o Email
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com