SXSW: Sony immagina i proiettori del futuro nella sua “Wow Factory”

Al South by South West di Austin, Texas, uno dei più importanti festiva culturali dell’anno, Sony ha mostrato i proiettori del futuro, capaci di trasformare ogni superficie in uno schermo touch.

Share With:

Il South by South West (SXSW) è uno dei festival culturali più importanti degli Stati Uniti. Si tiene ogni anno ad Austin, Texas, e sebbene più conosciuto per musica e cinema, ospita sempre tanti eventi e conferenze riguardanti la tecnologia. Quest’anno a spiccare è sicuramente la “Wow Factory” di Sony, un magazzino riconvertito a laboratorio tecnologico dove vengono presentati ambiziosissimi progetti e concept. Il laboratorio fa parte di progetto di ricerca e sviluppo realizzato dall’azienda nipponica che ha come scopo quella di immaginare una tecnologia più utile e integrata al servizio dell’uomo e della sua creatività.

Anche quest’anno allo show texano Sony ha deciso di puntare su una nuova generazione di proiettori, eredi del primo esperimento capace di trasformare una scrivania in uno schermo touch e smart visto durante la precedente edizione del SXSW. L’idea nasce dal coniugare la grande esperienza della compagnia in termini di proiezione video con la voglia di immaginare un futuro nuovo e un uso nuovo della tecnologia. Da questa ricerca sono nati due prodotti: il primo è il proiettore già visto l’anno scorso, che è un grosso monolite nero pensato per essere montato al di sopra di una scrivania e capace, come già detto, di trasformare il ripiano in uno schermo intelligente e reattivo. L’unione di proiettore, tracker 3D e sensore di profondità permette all’apparecchio di riconoscere gli oggetti e lavorare per creare un piano di realtà mista reattiva in grado di elaborare risposte interessanti come far corrispondere suoni a determinati oggetti, o addirittura riconoscere un libro ed elaborare grafiche e animazioni inerenti alla trama sfruttando gli oggetti posti sul tavolo (nella demo il titolo in questione era Alice e le animazioni coinvolgevano ovviamente una teiera e un mazzo di carte francesi). In termini pratici, invece, interessante il potenziale di progettazione architettonica a partire dal riconoscimento di blocchi di legno.

L’altro dispositivo, invece, è un piccolo proiettore grande quanto un modem che si poggia all’angolo di una superficie e, sfruttando una tecnologia del tutto simile a quella dell’altro dispositivo, riesce a trasformare ogni ripiano in uno schermo tattile. La demo al SXSW prevedeva l’uso di una miriade di strumenti musicali diversi che reagiscono ai movimenti della mano: si possono premere tasti immaginari per suonare il piano, o disegnare dei cerchi per accompagnarsi con un set di percussioni, ed è possibile persino unire più proiettori per creare una tastiera virtuale analoga a un pianoforte reale per dimensioni e suono. Ma le possibilità non solo sono musicali, visto e considerato che l’intero progetto, chiamato XPERIA Touch ha l’obiettivo di diventare uno dei cardini dello sviluppo tecnologico di Sony.

Entrambi i dispositivi funzionano grazie a una versione modificata di Android e per quanto si tratta di prototipi ancora troppo costosi per essere immessi sul mercato, mostrano in maniera chiara, ma visionaria e affascinante un futuro dove ci si potrà staccare dalla fisicità degli schermi per svolgere diverse operazioni quotidiane. D’altronde, l’idea di utilizzare soltanto la luce per proiettare qualcosa nell’atmosfera non è nuova, tanto che un designer francese, Joanie Lemercier, ha prodotto un suggestivo video che mostra il potenziale del riconoscimento dei gesti applicato alla proiezione luminosa.

Non è stato inserito nessun commento.

Accedi


Nome utente
Crea un nuovo account!
Password
Hai dimenticato la password?

Registrati


Nome utente
Email
Password
Conferma la Password
Sesso
Indirizzo
Citta
Provincia
Professione
Telefono
Desidero ricevere la newsletter
Accetto le condizioni di utilizzo del servizio
Ai sensi degli articoli 1341 e 1342 del codice civile italiano si accettano espressamente i seguenti articoli del Contratto: 1. (automatica accettazione della più recente versione del Contratto); 7. (diritti di privativa); 8. (manleva); 9. (modifiche e cancellazioni); 10 (limitazione di responsabilità); 12. (legge applicabile e foro competente)
Autorizzo al trattamento dei miei dati personali come descritto nell'articolo 8
Autorizzo la cessione dei miei dati personali a terzi/partner
Hai già un account? Esegui la login

password dimenticata?


Nome utente o Email
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com